Frosinone – Fine settimana di controlli sulle strade: la polizia stradale in prima linea

Il fine settimana appena trascorso è stato caratterizzata da notevole flusso di circolazione sul tratto autostradale di competenza nonché sulle grandi arterie che attraversano la nostra provincia collegando i grossi centri con le località montane e marine di villeggiatura. La presenza delle pattuglie della Polizia Stradale dipendenti di Frosinone, Cassino e Sora hanno garantito una costante presenza ai fini della prevenzione e repressione di comportamenti pericolosi alla guida.

                  L’esito dei controlli ha portato gli operatori ad intervenire nelle sole giornate di sabato e domenica per 53 richieste di soccorso di conducenti in difficoltà e per i rilievi di 4 incidenti stradali con solo danni a cose.

                  Complessivamente, nelle stesse giornate  sono stati fermati e controllati 195 veicoli e 275 persone , rilevate e contestate 98 infrazioni al Codice della Strada e decurtati 401 punti dalle patenti dei conducenti con il ritiro di 4 patenti e 9 carte di circolazione.

                    A seguito dei controlli mirati disposti, solo nella giornata di sabato, gli operatori del Distaccamento Polizia Stradale di Sora hanno contestato tra le altre infrazioni , 29 articoli 172 del C.d.S. per il mancato utilizzo delle prescritte cinture di sicurezza e diversi articoli 173 per l’uso di telefoni cellulari durante la guida.

                    Domenica mattina i controlli effettuati sull’itinerario di servizio sulla Strada Regionale 509 tra  Sora e  Forca D’Acero hanno impegnato gli operatori nel controllo dei numerosi motociclisti che ormai abitualmente, nei fine settimana, si dirigono in Abruzzo spesso creando situazioni di vero pericolo per manovre azzardate ed eccesso di velocità nella conduzione dei potenti motocicli.

                   Sono stati fermati e controllati circa 70 motoveicoli e contestate 56 infrazioni con ritiro di 4 patenti di guida e 8 carte di circolazione, decurtati 144 punti dalla patente. Le infrazioni più numerose hanno riguardato la velocità non commisurata  in curva e la manomissione dei dispositivi in genere dei motoveicoli condotti. Numerosi sono stati gli automobilisti che si sono fermati per dimostrare il loro apprezzamento agli operatori per il servizio di controllo in atto.